Dal convegno del WWF Litorale laziale “Agricoltura e Salute” un’interrogazione parlamentare sui pesticidi

Il convegno del 20 maggio scorso organizzato a Terracina ha fatto conoscere al grande pubblico i rischi sanitari in cui si sta andando incontro con l’uso della chimica in agricoltura e i vantaggi di una produzione agricola biologica e biodinamica.

Le relazioni presentate al convegno sono state pubblicate su questo blog e hanno avuto un grande riscontro, centinaia sono stati infatti gli accessi ad esse da parte dei cittadini.

L’importanza delle informazioni scientifiche presenti in esse hanno sollecitato un deputato pontino, Cristian Iannuzzi, a interrogare in Parlamento i ministri Galletti, Martina e Lorenzin chiedendogli:

“di ridurre e regolamentare l’uso dei pesticidi al fine di contenere il danno ambientale, diminuire il rischio di contaminazione dell’ambiente ed il conseguente sviluppo di patologie gravi nella popolazione; di modificare il piano nazionale sull’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari introducendo vincoli più stringenti per l’uso degli agrofarmaci e misure sanzionatorie per quelle regioni che non presentino i dati relativi ai pesticidi presenti nelle acque italiane; di mettere in sicurezza i pozzi e gli acquedotti destinati al consumo umano di acqua, in relazione alle regioni ed alle zone inquinate dalle sostanze citate; di effettuare i controlli di sicurezza alimentare sulla commercializzazione di beni alimentari al fine di verificare le concentrazioni delle sostanze citate ed eventualmente ritirare dal mercato gli alimenti contaminati; di promuovere lo sviluppo dell’agricoltura biologica; di attuare programmi di sensibilizzazione ed informazione dell’opinione pubblica volti alla tutela dell’ambiente e della salute, in particolare sui rischi derivanti dall’assunzione delle sostanze inquinanti citate.”

Questa l’interrogazione parlamentare

E’ un passo sulla strada dell’abolizione dei pesticidi dalle nostre campagne che viene dopo la pubblicazione dei dati delle analisi delle urine di 14 gestanti romane tutte attestanti la presenza di glifosato.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...