Gestione Rifiuti : Oggi il WWF Litorale Pontino ha incontrato il Sindaco di Terracina

Oggi il WWF Litorale Pontino è stato ricevuto dall’Amministrazione comunale per discutere la gestione rifiuti nella fase attuale della città; a tal riguardo l’Associazione aveva inviato in anticipo una nota.

Oltre al Sindaco, Nicola Procaccini, erano presenti l’assessore all’Ambiente, Ezio Longo, e l’ingegnere Sperlonga.

Dopo essere stato chiarito da ambo le parti il significato dell’espressione “collaborazione critica” che il WWF  sta offrendo da quasi trent’anni alle Amministrazioni che si avvicendano nel Palazzo, la discussione ha preso l’avvio incentrandosi su tre direzioni.

  1. La fase transitoria
  2. la fase a regime
  3. la destinazione dell’area di via Morelle, se ne sarà confermata la riappropriazione pubblica.

Sulla fase transitoria, il sindaco ha affermato di aver scelto la ditta meno cara sul mercato affidandole servizi essenziali anche se incompleti, compresa la raccolta differenziata stradale e quella domiciliare da realizzare nel centro storico alto per circa 900 utenze, oltre alla raccolta della frazione organica presso gli esercizi di ristorazione.

Probabilmente, l’affidamento all’attuale ditta sarà prorogato di tre mesi se non addirittura di sei mesi qualora si accumulassero ritardi nell’emanazione del bando della gara d’appalto per l’affidamento del servizio per i prossimi anni.

Il Comune sta partecipando sia al bando regionale sulla Riduzione nel quale ha chiesto un contributo per la diffusione del compostaggio domestico sia a quello provinciale destinato alla raccolta differenziata.

Per la fase a regime è stata ipotizzata l’apertura di un tavolo tecnico cui saranno invitati il CONAI e le associazioni competenti sul tema. Il Consorzio CONAI darebbe il proprio contributo nella progettazione della raccolta gratuitamente. Il Sindaco ha incaricato l’assessore Longo di coordinare il tavolo tecnico per arrivare in tempi brevi alla bozza del bando per l’affidamento del servizio ad una ditta esterna.

Per il terzo punto il WWF Litorale Pontino ha argomentato sull’opportunità di progettare un moderno impianto di compostaggio, vista la penuria di tali impianti non solo al livello provinciale ma anche al livello regionale. La vocazione agricola della provincia e in particolare della nostra città  trarrebbe grandi benefici dalla produzione locale di compost di qualità. Questa soluzione non ha confronti con qualunque altra alternativa, sia se si tratti di un impianto per produrre CDR o addirittura di un inceneritore, qualunque sia la tecnologia di quest’ultimo.

Su questo argomento l’Amministrazione non si è espressa chiaramente chiedendo più tempo per una riflessione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...