Il prefabbricato di via delle Arene a Terracina è diventato una bomba ecologica

Lo smantellamento dell’edificio scolastico prefabbricato di via delle Arene sta suscitando viva preoccupazione tra i genitori dei piccoli frequentatori della confinante scuola dell’infanzia e elementare “Giovanni Paolo II”.

Lo stato di abbandono in cui versano alcune parti dell’edificio giustifica tali preoccupazioni e rende inspiegabile il ritardo con cui l’amministrazione pubblica sta intervenendo.

I danni alla struttura appaiono in tutta la loro gravità negli spazi interni dove dalle fessurazioni del tetto e delle pareti entra l’acqua piovana creando a terra piccole pozze d’acqua.

E’ appena il caso di ricordare che il suo prolungato mantenimento, oltre a tutti i gravi rischi insiti in una struttura contenente amianto, ha anche impedito di realizzare l’accesso alla nuova scuola “Giovanni Paolo II” dalla parte di via Cambellotti, accesso attualmente praticato dalla parte di via Badino che nelle ore di ingresso e di uscita è molto frequentata. Si vengono a creare intasamenti e situazioni di oggettivo pericolo per i piccoli frequentatori e i loro genitori.

Resta, altresì, inspiegabile l’insistenza delle numerose associazioni ospitate nei locali a rimanervi oltre ogni logica; una permanenza che forse è stata una concausa del ritardo dello smantellamento.

L’amianto è un materiale altamente pericoloso e un eventuale approfondimento sul tema può farsi tra le pagine del sito ASSOAMIANTO

In particolare vi si trovano le tecniche d’intervento per i materiali contenenti amianto e la normativa regionale del Lazio Delibera Giunta Regionale 10/11/1998, n. 5892: Piano regionale di protezione dell’ambiente, di decontaminazione, di smaltimento e di bonifica al fini della difesa dai pericoli derivanti dall’amianto.

Per evitare eventuali rischi oltre a quelli già corsi in tutti questi anni dai residenti nel quartiere e dai piccoli scolari a causa della convivenza con un edificio pieno di amianto e dalla dubbia manutenzione, sarebbe opportuno spostare l’intervento che sta per realizzarsi in tempi in cui la scuola non sia frequentata e che inoltre sia realizzato in modo da garantire anche la popolazione residente nelle adiacenze da ricadute di polveri pericolose.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...